Configurare Android, account Google, Wi-Fi, Hotspot

In questo post voglio riassumere quelle che sono le principali configurazioni del sistema operativo Android. L’esigenza nasce da voi, sono gli utenti a chiedermi spesso notizie su come configurare Android.

In questo articolo quindi ti spiego dove sono e come vanno configurati i parametri più importanti per far funzionare il tuo smartphone.

Questo articolo è realizzato utilizzando, Android 8.1 Oreo, ma tutte le informazioni contenute sono valide per qualsiasi sistema Android. A volte i percorsi per trovare le schermate giuste saranno un po’ diversi, ma con un minimo di intuito saranno tutte facilmente raggiungibili

Assistente vocale di Google

In questo articolo inserirò anche i comandi vocali per accedere alle singole schermate per configurare Android.

Grazie all’assistente vocale di Google è infatti possibile accedere direttamente ad alcune schermate di configurazione. Ti ricordo che Google Assistant funziona sulle versioni di Android dalla 4.4 KitKat in poi.

In pratica su tutti i telefoni Android dal 2014 in poi. Se non lo hai ancora installato scarica l’assistente vocale di Google dal Play Store.

Per accedere all’assistente vocale di Google hai due modi, uno utilizzando il tocco, l’altro utilizzando la tua voce.

Advertisement

Se vuoi attivare l’assistente vocale con il tocco fai tap sul microfono del widget Google presente nella schermata principale di Android e successivamente dai il comando che di volta in volta ti indicherò.

Per attivare Google Assistant con la tua voce non devi fare altro che pronunciare il comando di aperturaOK Google” a telefono sbloccato.

Il comando di apertura va pronunciato anche se l’assistente vocale è aperto ma lo stesso si è messo in stand-by, lo capisci dal fatto che nella parte bassa della schermata vedrai un microfono. Invece quando lo smartphone è pronto a ricevere i tuoi comandi vedi quattro puntini colorati che si muoveranno se parlerai.

Ovviamente ogni volta che ti indicherò il comando per accedere alla schermata in questione tralascerò di dirti che dovrai prima attivare l’assistente vocale pronunciando la frase “OK Google”.

L’assistente vocale di Google è utilizzabile sono con un account del colosso di Mountain View, leggi la sezione poco più avanti per configurare l’account Google.

Accedere alle configurazioni Android

Ovviamente le configurazioni principali di Android si effettuano nella sezione Impostazioni che di conseguenza sarà il nostro punto di partenza. Per accedere alle configurazioni Android ci sono diverse maniere.

Partendo dalla schermata home puoi fare uno swipe verso l’alto della parte bassa del display, quella dove ci sono le icone di lancio delle app principali.

Subito dopo fai tap sull’icona a forma di ruota dentata con la scritta Impostazioni. Di solito l’icona di lancio delle Impostazioni è presente anche nelle schermate secondarie di Android accessibili tramite swipe laterale.

configurazioni android - accedere alle impostazioni

La stessa icona, un po’ più piccola la trovi anche nel menu delle scorciatoie. Per aprire questo menu fai uno swipe dall’alto verso il basso.

Per alcune versioni di Android questo swipe deve essere doppio, cioè ne devi fare due consecutivi, il primo aprirà solo un menu ridotto, il secondo un menu completo.

Con questa operazione apri appunto il menu delle scorciatoie, che risulterà molto utile per accedere alla schermata principale per configurare Android.

Nella parte alta di questo menu vedi la piccola icona della ruota dentata che ti dà accesso alle Impostazioni, non confonderla con la luminosità dello schermo che è simile ma si trova su una linea.  È possibile anche utilizzare il comando vocale, la frase da pronunciare è: “Apri impostazioni”.

Configurare l’account Google

Di solito non c’è bisogno di configurare Android con un account Google.

Questo perché la procedura di inizializzazione del telefono prevede, tra i vari, anche un passaggio, per l’inserimento delle credenziali dell’account Google.

Se vuoi, in fase di inizializzazione, puoi saltare questo passaggio per poi configurare un account Google in un secondo momento. Le due procedure comunque sono uguali.

Inoltre è possibile aggiungere anche ulteriori account sullo stesso smartphone.

configurare android - attiva wi-fiConfigurare Android con l’account Google

Per configurare Android con un account Google devi andare nelle impostazioni del telefono e poi nella schermata denominata Account.

All’interno di questa vedrai tutti gli account già attivati nel telefono ed in fondo alla lista la riga con il simbolo + e la scritta Aggiungi account.

Puoi anche utilizzare il comando vocale “Configura account Google“.

 configurazioni android - aggiungi account

È su questa riga che devi fare tap per aggiungere un nuovo account. Nella schermata successiva hai la possibilità di scegliere tra le varie possibilità offerte dal tuo smartphone, queste dipendono dalle app installate nel telefono. Tu scegli Google.

Nella prima schermata della configurazione dell’account, quella con la scritta Accedi, devi inserire solo l’indirizzo il tuo indirizzo Gmail e poi andare avanti.

Nella schermata successiva, solo la relativa password. In questa schermata puoi toccare l’icona a forma di occhio che vedi alla fine del campo della password per renderla visibile ed evitare errori.

Usa questa opzione sono se non ci sono sguardi indiscreti intorno a te.

configurazioni android - aggiungi account google

Dopo aver verificato che le informazioni che hai inserite sono corrette, Google collega il tuo smartphone con l’account che dà accesso a tutte le numerose feature che Big G offre per il sistema operativo Android.

Per entrare nella gestione fai tap sul nome dell’account che hai appena aggiunto al tuo smartphone.

configurazioni android - aggiungi account google

Con l’account Google si ha accesso a tantissimi servizi, alcuni dei quali possono essere sincronizzati con il tuo smartphone.

Entra nell’area dedicate dell’account per scegliere quali servizi sincronizzare e quali no.

configurazioni android - aggiungi account google 4

Da questa schermata è anche possibile rimuovere l’account Google dal tuo smartphone se ne avessi la necessità.

Impostazioni Wi-Fi

Anche questa è una impostazione che si può fare durate l’inizializzazione (la sua prima accensione)  di uno smartphone oppure in seguito. Per accedere alle configurazioni del Wi-Fi ci sono più strade.

La più breve passa dal menu swipe-down sempre disponibile in qualsiasi schermata Android. Un altra via è quella di fare uno swipe-up nelle schermata principale, accedere alle impostazioni, poi toccare la voce Rete e Internet ed infine la voce Wi-Fi. Riepilogo nel caso ti dovessi essere perso un passaggio.

Impostazioni → Rete e Internet → Wi-Fi

Anche in questo caso puoi utilizzare un comando vocale per accedere alla configurazione della rete wireless. Il comando vocale è: “Impostazioni Wi-Fi“, ma va bene anche “Configurazione Wireless“.

configurazioni android - attiva wi-fi

Una volta nella schermata dedicata alle reti wireless puoi fare in due modi.

  1.  Spostare su On lo slider di accensione della scheda Wi-Fi. (freccia blu)
  2. Entrare nelle configurazioni Wi-Fi e qui attivare lo slider (frecce verdi)

Una volta attivato nella schermata Wi-Fi vedrai l’elenco delle reti a cui è possibile connettersi.

Ce ne sono di due tipi chiuse e aperte. Quelle chiuse hanno un simbolo del catenaccio che indica che per accedere c’è bisogno della password.

configurazioni android - connetti rete wi-fi

Seleziona la rete a cui vuoi connetterti. Se questa è una rete di tipo aperto allora lo smartphone proverà a connettersi.   Se, viceversa, la rete a cui vuoi connetterti è chiusa ti verrà chiesto di inserire la password di rete.

Una volta inserita la password puoi toccare il pulsante Connetti per collegare il tuo smartphone a internet.

Configurazione hotspot Wi-Fi

Questa è una configurazione molto utile ed utilizzata sempre più spesso. Lo è perché permette configurare Android per collegare ad internet altri dispositivi wireless, come PC, tablet, Smart TV o altri smartphone.

La sua utilità si rivela sopratutto quando ci si trova in aree all’aperto o in zone di scarsa copertura dove è possibile cedere un po’ della propria banda ad altri utilizzatori. Io utilizzo l’hotspot Wi-Fi anche come accesso di emergenza a internet, per esempio quando capita che la fibra non funziona o quando viaggio per ragioni di lavoro e non dispongo di una rete wireless.

Come configurare un hotspot su Android

Configurare l’hotspot Wi-Fi è facile, anzi di solito è preconfigurato. Gli smartphone Android hanno già un nome ed una password casuale preimpostati per la rete wi-fi generata dall’hotspot.

Tu sei vuoi puoi modificare sia il nome della rete sia la password.

configurazioni android -configurazione hotspot

Se vuoi personalizzare l’hotspot devi fare tap sulla voce Configura hotspot Wi-Fi nella schermata Hostspot e tethering che trovi nelle impostazioni.

Qui puoi cambiare a tuo piacimento il nome della rete generata dall’hotspot e la relativa password. Una volta configurato non devi fare altro che attivare l’Hotspot Wi-Fi (freccia blu).

Da questo momento potrai navigare con altri dispositivi tramite il tuo smartphone. Ricorda che i Giga consumati in questo modo si vanno a sommare a quelli che già utilizzi per i servizi internet del tuo smartphone. Controlla quindi le soglie disponibili prima di condividere il tuo accesso a internet.

Alcuni gestori telefonici non consentono l’hotspot o richiedono delle configurazioni aggiuntive per poterlo utilizzare. Leggi l’articolo dedicato alle configurazioni APN per saperne di più.

Se hai domande o vuoi fare commenti puoi usare la apposita sezione in calce. Grazie per aver letto il mio articolo Configurare Android, account Google, Wi-Fi, Hotspot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto