IPTV: tutto quello che devi sapere

Questo è un articolo molto ricco sull’argomento IPTV in cui, senza tanti giri di parole, ti spiego tutto su dispositivi, app e liste per l’IPTV.  Subito ti faccio una veloce spiegazione generale per capire cosa è l’IPTV e poi ci tuffiamo nel cuore dell’argomento.

L’acronimo IPTV è l’unione di altri due acronimi molto noti. IP sta per Internet Protocol, mentre TV sta per TeleVision. L’Internet Protocol è il protocollo su cui è basata l’intera rete Internet.

IPTV quindi significa televisione via Internet, per vederla non c’è bisogno di alcuna antenna o parabola è sufficiente una connessione a Internet di buona velocità. Lo streaming di film, serie e trasmissioni TV, funziona bene con connessioni a partire da 2 Mbit/s (megabit).

L’IPTV è un sistema per vedere le trasmissioni televisive in streaming su vari dispositivi digitali. La caratteristica dell’IPTV è quella di consentire sia trasmissioni in diretta,  sia on demand.

Per poter vedere l’IPTV non serve un antenna in quanto non c’è trasmissione via etere, l’unica connessione necessaria è quella a internet. Con il sistema IPTV non c’è limite al numero di canali che si possono trasmettere.

Il tutto è possibile grazie alle app installate sui vari dispositivi, app che possono essere integrate nel sistema operativo o che possono essere scaricate a piacere.

Che cosa è l’IPTV

Andando oltre la spiegazione tecnica vediamo cosa si intende per IPTV nell’accezione comune. Per IPTV si intende un pacchetto di canali in streaming messo a disposizione da uno o più server che permette ai suoi utenti di vedere

Advertisement
  • trasmissioni televisive
  • serie TV
  • film
  • sport
  • musica
  • documentari

ed ogni altro tipo di programma.

Ogni canale ha un suo indirizzo su internet ed è visibile da chiunque sia in possesso di quell’indirizzo e delle eventuali credenziali di accesso per accedere ai contenuti presenti a quell’indirizzo.

L’insieme dei canali disponibili ai diversi indirizzi costituisce un pacchetto, nella pratica è un file M3U, che è possibile aprire con un lettore multimediale in grado di aprire flussi in streaming.

Grazie al successo della TV in streaming, i lettori multimediali si sono molto evoluti e oggi ne esistono di molto sofisticati, si trovano sia sotto forma di programmi per PC sia di app per smartphone o smart TV.

Sono invece caduti in disuso i TV box dedicati, il motivo è che hanno sistemi operativi proprietari (firmware) per i quali lo sviluppo delle app è scarso o nullo mentre l’evolversi delle funzioni e delle liste, sempre più ampie, richiede applicazioni sempre all’altezza.

Se vuoi approfondire l’argomento dei pacchetti per IPTV leggi l’articolo che ho scritto sulle liste IPTV M3U.

IPTV in diretta e on demand

Il sistema di streaming di contenuti audio e video si presta alla visione in diretta di canali televisivi satellitari o terrestri, ma anche di trasmissioni da avviare a richiesta dell’utente.

Nelle trasmissioni in diretta lo streaming è di tipo multicast.

La trasmissione di questo tipo prevede che il fornitore del contenuto trasmetta a tutti i suoi utilizzatori lo stesso flusso contemporaneamente senza la necessità di duplicarlo per ognuno di essi.

Le trasmissioni in diretta su IPTV sono tipicamente i canali televisivi, terrestri o satellitari, ritrasmessi su IPTV. La trasmissione di tipo multicast spiega anche perché, in coincidenza di eventi che concentrano il pubblico su un unico canale, il servizio tende a peggiorare ed a bloccarsi frequentemente, finanche a collassare e a non essere più disponibile.

Un esempio classico sono le partite di calcio e gli utenti di DAZN conoscono fin troppo bene questo problema. Se te lo stai chiedendo la risposta è sì: tecnicamente DAZN è una IPTV.

I contenuti on demand sono trasmessi con uno streaming unicast. In questo caso il flusso generato dal server è utilizzato da un unico utente.

I contenuti on demand presenti nei pacchetti IPTV sono tipicamente i film e le serie TV.

La stringa di connessione: come fare per vedere i canali

Come ti dicevo poco fa l’insieme degli indirizzi dei singoli canali viene salvato in un file dall’estensione M3U, la scaletta o lista IPTV.

Normalmente il fornitore del servizio fornisce solo il file M3U, non gli indirizzi dei singoli flussi streaming disponibili per ogni canale.

In questo modo, se il servizio si arricchisce di nuovi contenuti o se alcuni vengono rimossi, sarà sufficiente aggiornare il file M3U per diffondere il nuovo contenuto a tutti gli utenti.

Per lo stesso motivo il file M3U distribuito, viene messo a disposizione su di un server e di lì prelevato dagli utenti, o meglio dai dispositivi degli utenti, grazie ad un indirizzo che punta al file M3U.

Questo indirizzo è detto stringa di connessione IPTV.

Per configurare un player IPTV devi solo inserire la stringa di connessione nel dispositivo o nella app che utilizzerai, ogni dispositivo, ogni app ha una maniera differente per inserire la stringa di connessione.

Migliori app IPTV

Gli utenti di Tu digitale sono molto interessati all’argomento delle Internet Protocol Television e spesso fanno domande sulla maniera migliore per fruirne. Una delle domande più gettonate è: “Quali sono le migliori app?“. È il momento di andare a vedere una per una le migliori.

Qual è la migliore app per guardare i canali IPTV

Non esiste una risposta secca perché dipende da almeno tre fattori

  1. il dispositivo che usi
  2. le tue esigenze
  3. i tuoi gusti

Per ogni specifico dispositivo ci sono una o più app che considero migliori, le stesse app potrebbero non essere disponibili per altri dispositivi o avere condizioni di uso diverse che le rendono meno appetibili. Per esempio ci sono app che sono gratuite per Android ma a pagamento per Smart TV Samsung. È chiaro che a parità di funzionalità una app gratuita è preferibile a una a pagamento.

Bisogna poi considerare le esigenze e i gusti. Alcuni utenti fruiscono delle app IPTV in movimento, magari in giro per il mondo mentre altri guardano i canali comodamente sul divano di casa. Infine alcuni utenti preferiscono app minimali e facili da usare altri app ricche di funzionalità.

In questa sezione dell’articolo ti suggerisco le migliori app IPTV valutate in base alle funzionalità e alla user experience.

Migliore app IPTV per Samsung

La politica di Samsung riguardo all’app store è piuttosto restrittiva. Per questo motivo succede spesso che dall’oggi al domani alcune app spariscono e non siano più scaricabili ed installabili. Al momento nello store degli smart TV Samsung le migliori app disponibili sono:

Migliori app IPTV per LG

Lo store LG è ricco di app per l’IPTV, per chi non ha fatto un po’ di esperimenti è difficile stabilire quale sia la migliore. Per gli smart TV LG ti suggerisco

Migliore app IPTV per Android TV

Nel Play Store di Android TV ci sono tante app per vedere la TV in streaming e ne nascono continuamente di nuove. Alcune però sono dei veri punti di riferimento per quel che riguarda l’IPTV:

Potrebbe ineressarti anche  VPN per IPTV, quale scegliere?

Migliori app IPTV per Fire Stick TV

Nello store che Amazon ha dedicato alla Fire Stick TV non ci sono app particolarmente interessati con le quali guardare l’IPTV. Ciò nonostante il dongle di Amazon è il dispositivo esterno più utilizzato per la TV in streaming.

La carenza delle app nello store è compensata dalla facilità di installarle tramite la app Downloader. Per questo motivo per la Fire Stick sono praticamente disponibili tutte le app, quelle che ti consiglio sono:

Fatta la panoramica delle app migliori è il momento di vederle nel dettaglio

IPTV Smarters

IPTV Smarters

Questa app al momento è la migliore nel mondo Android. IPTV Smarters ha come caratteristica principale una user experience di altissimo livello. Suddivide le liste IPTV per categorie (diretta, film, serie TV), all’interno di ogni categoria distingue i gruppi e per ogni gruppo mostra contenuti molto dettagliati:

  • anteprima dei contenuti
  • EPG per i programmi in diretta
  • locandine dei film e delle serie
  • trame
  • durate
  • attori
  • registi
  • suddivisione in stagioni delle serie

È facile pensare che chi ha creato IPTV Smarters lo ha fatto pensando agli utenti, per far scegliere loro i contenuti preferiti ricevendo il massimo delle informazioni possibili e mettendo a disposizione un menu ricco di comandi e facile da usare.

IPTV Smarters è disponibile anche per dispositivi Windows, Apple, Samsung e LG.

Per download, installazione e configurazione di IPTV Smarters leggi l’articolo dedicato.

IPTV Extreme Pro

IPTV Extreme

È una app dall’interfaccia minimale, molto intuitiva e facile da usare. A differenza di IPTV Smarters non suddivide i gruppi in categorie ma li mostra tutti insieme in un interfaccia comunque facile da navigare. IPTV Extreme Pro dà anche al possibilità di scegliere se utilizzare un riproduttore interno per visualizzare i contenuti, oppure uno esterno installato sul dispositivo.

IPTV Extreme Pro permette di caricare le liste direttamente in app tramite la stringa di connessione oppure tramite un’interfaccia web. In questo modo gli utenti meno tecnologici possono essere assistiti a distanza nella configurazione della app.

IPTV Extreme è sviluppata per il sistema operativo Android e funziona benissimo sui dispositivi dotati di questo OS. Sconsiglio di provare ad usarla al di fuori del mondo Android.

Per sapere come scaricare la app, caricare le liste e usare IPTV Extreme Pro, leggi l’articolo che ho scritto.

Smart IPTV

Smart IPTV

Sicuramente questa è stata la prima app di successo nel mondo dell’Internet Protocol Television e soprattutto a questo deve il suo successo. Questo non vuol dire che sia una app poco funzionale, anzi. Smart IPTV è ricca di funzioni, le liste sono ben organizzate e sono supportati l’EPG e i logo delle TV. Secondo me sotto l’aspetto della esperienza degli utenti potrebbe migliorare: molti comandi sono associati ai tasti colorati presenti su molti telecomandi (ma non su tutti).

Rendere più fruibili funzioni come il refresh delle liste o l’ordinamento dei canali gioverebbe molto ad un buona user experience.

Diversamente da altre app Smart IPTV consente il caricamento delle liste esclusivamente da interfaccia WEB.

Non è facile installare Smart IPTV su tutti i dispositivi in quanto non è disponibile negli store ufficiali.

Il download e tutto quello che ti può interessare su SMART IPTV li trovi nell’apposito articolo.

Flix IPTV

Flix IPTV

Tra le miglior app IPTV ritengo che un posto lo meriti anche Flix IPTV. Questo perchè Flix IPTV ha tutte le qualità che si possono chiedere ad un app per IPTV in tema di facilità di download e installazione, configurazione e user experience.

Flix IPTV è disponibile per il download e per l’installazione nei principali store

  • Play Store
  • Samsun Tizen
  • LG WebOS
  • Mac App Store

Inoltre Flix mette a disposizione l’apk per l’installazione della app su dispositivi Android con proprio store (come la Fire Stick).

È molto facile da configurare in quanto le liste si caricano online.

L’organizzazione dei gruppi e dei canali è pensata molto bene e questo fa si che Flix IPTV abbia un’ottima user experience.

Per informazioni dettagliate circa l’uso e la configurazione di Flix IPTV leggi l’articolo che Tu digitale ha pubblicato in proposito.

Bay TV

BAY tv

È la app che sta velocemente scalando posizioni nella classifica delle più scaricate. Il motivo è che i produttori di Bay IPTV cercano di andare incontro alle esigenze degli utenti. Hanno creato una app funzionale e pratica, la hanno distribuita su tutti gli store e dal sito è possibile scaricare il file APK.

Inoltre hanno facilitato il caricamento delle liste dando la possibilità di caricarle tramite un’interfaccia web.

Bay IPTV è facilissima da utilizzare con la suddivisione in categorie ben evidente nella schermata principale della app. La fruizione dei contenuti è facilitata da un grande riquadro di anteprima e dalle informazioni relative al contenuto stesso con EPG o informazioni sul Film o sulla serie TV che ti accingi a guardare.

Se vuoi approfondire la conoscenza di Bay IPTV c’è un apposito articolo qui su Tu digitale.

Chronos Player

Chronos Player

Tre le app emergenti che sto tenendo d’occhio c’è anche Chronos Player che ha tutte le qualità per competere con le migliori app per IPTV. Chronos Player ha la principale qualità di aver integrato una VPN che le dà stabilità sicurezza.

Chronos Player ha un’ottima organizzazione dei canali, locandine dei film e delle serie ed EPG sempre aggiornato. Nella sezione impostazioni ha tante funzioni tra le quali un test sulla velocità della connessione.

Chronos Player viene frequentemente aggiornato ed è sempre al passo con tutte le novità del mondo IPTV. Ho scritto una guida dedicata a Chronos Player, ti consiglio di leggerla.

SS IPTV

Questa app è molto diffusa nel mondo degli Smart TV LG probabilmente perché tra quelle attualmente gratuite è la migliore. Ha un’organizzazione dei canali a gruppi senza suddivisione delle macrocategorie.

Il caricamento delle liste avviene tramite le impostazioni della app. La cosa è un po’ difficoltosa perché immettere tanti caratteri, alcuni dei quali speciali, tramite telecomando non è cosa facile.

Recentemente è stato introdotto un sistema del caricamento delle liste tramite interfaccia web ma risulta un po difficoltoso.

Net ipTV

Net ipTV è la app corrispondente di SS IPTV per il mondo Samsung. È una app di di ottimo livello, sia per quel che riguarda la facilita di installazione e caricamento delle liste, sia per quel che riguarda l’organizzazione dei canali.

Si trova negli store degli Smart TV Samsung ma anche su Play Store.

Provare le migliori app IPTV

Le app per lo streaming dei canali IPTV possono essere a pagamento o gratuite, in quest’articolo ho evitato di dirti quali appartengono ad una categoria e quali all’altra perché le cose cambiano frequentemente e corro il rischio di dare informazioni non corrette. Comunque la cifra da spendere di solito è molto contenuta, tra i 5 e i 10 €.

In ogni caso le migliori app IPTV a pagamento offrono sempre un periodo di prova gratuito durante il quale puoi utilizzare l’app appena scaricata senza doverla acquistare. Di solito il periodo di prova è di 7 giorni. Se installi una di queste app ti consiglio di iniziare a usarla subito e di testarla bene per capire se fa al caso tuo perché corri il rischio che scada il periodo di prova senza averla nemmeno provata. Un secondo periodo di prova non è previsto.

I dispositivi per vedere le liste IPTV

Abbiamo già visto quali sono le app migliori ora vediamo su quali dispositivi possono essere installate

Le liste possono essere usate su molti dispositivi per lo streaming

  • Smartphone
  • Tablet
  • Computer
  • Xbox, PS4 e PS5
  • Microsoft Hololens
  • Smart TV
  • Android BOX
  • Amazon Fire TV Stick
  • Mi Stick TV
Potrebbe ineressarti anche  Che cosa è il pezzotto

Probabilmente hai già in casa uno di questi dispositivi. Se non lo hai non è un gran problema perché il costo di dispositivi basici come la Fire Stick TV o la Mi TV Stick è davvero molto accessibile. Per un dispositivo entry level servono meno di 40€.

Stringhe IPTV

Allora dopo aver tanto parlato di dispositivi e software ecco il tassello mancante per poter vedere dei canali IPTV: le stringhe di collegamento contenenti le scalette. Te ne metto qui alcune utilizzabili subito e poi ti dico dove puoi procurartene altre.

  • https://pastebin.com/raw/aRYDYSEQ
  • http://pastebin.com/raw/8GpCCkhf
  • https://pastebin.com/raw.php?i=8GpCCkhf

Le due stringhe IPTV qui sopra possono essere copiate ed incollate ad esempio nella configurazione di IPTV Extreme per vedere molte TV italiane in chiaro.

Se invece vuoi procurarti altre liste, italiane e non, con canali in chiaro e criptati, puoi visitare fare qualche ricerca specifica sui motori di ricerca. Prima di farlo però leggi bene l’ultima sezione di questo articolo dove ti spiego i rischi derivanti dall’uso di liste contenenti contenuti protetti.

Guida IPTV – Cosa serve per vedere lo streaming

Per il fatto che non ci sia bisogno di antenna, questo sistema di trasmissione può essere visto con molti sistemi digitali di uso comune.

In pratica qualsiasi sistema dotato di display e casse, collegato ad Internet, può andare bene. Capiamoci bene però, non tutti i dispositivi nascono o sono già buoni per l’IPTV, ma con le opportune misure lo possono diventare.

Smart TV

Con qualsiasi televisore è possibile vedere uno streaming tramite internet.

Alcuni hanno bisogno di  un decoder esterno: ti parlerò tra poco dei TV box per IPTV. Alcuni TV non necessitano di decoder in quanto sono Smart e sono predisposti per lo streaming. Questi TV necessitano di solo di scaricare una app e sono pronti per l’IPTV.

Non tutti tutti però, ora ti spiego quali sono buoni e quali no.  In generale sono buoni gli Smart TV che hanno accesso ad uno store per le app ben fornito, tra poco ti darò un elenco di app, ma non è da considerare completo o esaustivo.

I migliori sistemi operativi per Smart TV, per intenderci, quelli da cui è possibile scaricare le app per lo streaming sono

  • Tizen OS/Smart Hub (OS dei TV Samsung)
  • WebOS (Sistema operativo dei TV LG)
  • Android TV (utilizzato da Sharp, Philps e Sony)
  • FirefoxOS (usato da Panasonic)
  • Fire TV (utilizzato da Amazon, Xiaomi, Toshiba)

Se hai uno Smart TV di queste marche o anche di altre controlla che il suo sistema operativo sia tra questi quattro.

TV box / Dongle HDMI

Se il tuo TV non è smart, oppure lo è, ma non ha un buon sistema operativo, hai bisogno di un decoder esterno denominato TV box o dongle HDMI.

TV box e Dongle HDMI hanno la capacità di aggiungere al tuo TV le funzionalità di uno Smart TV

Si collega al TV tramite tramite HDMI, di conseguenza è possibile collegarlo a qualsiasi TV che non si troppo vecchio. Ti ricordo che sono oltre 20 anni che è stata introdotta la porta HDMI nei TV.

Il TV box o il Dongle HDMI va collegato anche a internet. La connessione può essere Ethernet o wireless. Se hai a disposizione una presa Ethernet nei pressi del tuo televisore ti consiglio di usare questa.

Normalmente i TV box sono dotati di presa Ethernet e alcuni hanno la Gigabit Ethernet in grado di scambiare dati fino a 1000 Mbit/s. Invece i Dongle HDMI, di solito, sono wireless

Probabilmente ora ti stai domandando qual è il miglior TV box? Qual è quello giusto da comprare? Ti do un consiglio veloce ma non entro trppo nelle specifiche tecniche perché sono un po’ difficili.

TV box

I TV box sono dispositivi un po’ più vicini ad un PC nelle loro funzionalità. Hanno porte USB e memoria espandibile tramite schede Secure Digitale (SD). A questi dispositivi è possibile collegare tastiere, mouse, HD esterni e altri dispositivi per PC.

I TV box aggiungono funzionalità Smart al tuo TV e sonopratici da usare grazie alle periferiche collegabili. Ovviamente sono dotate anche di un telecomando con il quale è possibile fare, meno semplicemente che con tastiera e mouse, ogni cosa.

Con i TV box è possibile anche vedere foto e video memorizzate su SD, su Pen Drive o su HD esterno. Alcuni permettono anche di registrare i contenuti.

Dongle HDMI

I Dongle HDMI sono dispositivi più semplici, più economici, e spesso più pratici dei TV box. Hanno poche possibilità di stabilire connessioni. Di solito le uniche connessioni possibili sono quelle basilari:

  1. Alla rete elettrica tramite alimentatore USB
  2. Alla rete WiFi
  3. Al TV tramite HDMI
  4. Al telecomando IR e/o WiFi

L’unica funzionalità di un Dongle HDMI è quella di aggiungere un ambiente Smart al tuo TV. Qui mi sento obbligato a dire una cosa, la sua unica funzionalità la fa alla grande!

Un Dongle HDMI ha pochi fili, è di dimensioni molto ridotte e di solito sparisce dietro all’apparecchio televisivo e ha un sistema operativo, spesso derivato da Android, facilissimo da usare. Con il telecomando è possibile fare qualsiasi operazione senza grandi difficoltà.

Queste sue caratteristiche ne stanno decretando il successo, infatti i dongle HDMI sono molto più venduti dei TV Box.

Nella categoria Dongle HDMI rientra anche la Fire Tv Stick di Amazon, questo dispositivo è perfetto per vedere i canali IPTV e la piena compatibilità con le app Android garantisce una vasta possibilità di opzioni.

App

Le app permettono ai TV box, ai Dongle HDMI ed ai TV Smart di stabilire delle connessioni con le liste IPTV. Sono quindi indispensabili per poter vedere lo streaming.

Alcune sono specifiche per lo streaming via internet altre sono dei veri e propri media center. Tutte quelle che ti ho segnalato in precedenza sono comunque buone per vedere l’IPTV.

Alcune volte queste app forniscono anche le liste IPTV e a volte anche con contenuti protetti. Questo è un comportamento non consentito sul Play Store di Android.

Per questo motivo frequentemente queste app vengono bannate e scompaiono per poi ricomparire come semplici lettori multimediali. È meglio se scarichi solo una buona app e poi ti cerchi altrove le liste.

Le app per TV box Android si scaricano da Play Store,con link diretti tramite la app Downloader. Le app per smart TV LG e Samsung sono scaricabili dagli store dei rispettivi sistemi operativi.

Personal Computer e smartphone

Se hai a disposizione un PC, ovviamente, anche con questo puoi vedere lo streaming di canali televisivi.

Su PC la cosa è molto semplice, vuoi per la potenza del mezzo e dei sistemi operativi, vuoi per il fatto che un PC è già connesso alla rete e dispone monitor e di casse. Anche con i moderni smartphone potenti e con tanta memoria e possibile vedere l’IPTV.

Con un PC, come con uno smartphone, non hai bisogno di alcun hardware aggiuntivo, ti servono solo i programmi o le app giuste: performanti, ben funzionanti e preferibilmente gratuiti, eccoli qui.

  • VLC Media Player
  • Kodi
  • IPTV Smarters

VLC lo conoscono un po’ tutti, di Kodi è molto noto negli ambienti di sviluppo e IPTV Smarters è la new entry dei software multipiattaforma. Se non sei pratico non preoccuparti, tra un po’ mi soffermerò su questi software. Prima però  ti spiego cosa sono le liste IPTV.

Liste IPTV legali e illegali

Le liste IPTV sono delle raccolte di indirizzi internet dalle quali è possibile fare lo streaming di singoli canali televisivi.

La lista permette di utilizzare i programmi e le app a mo’ di ricevitori televisivi, con un elenco di canali da cambiare, proprio come se ti trovassi davanti ad un TV.

Chiaramente le liste possono essere infinite, ognuno può compilarsi la sua o, più facilmente, scaricare qualche lista IPTV. Basta fare una ricerca su Google per trovarle.

Potrebbe ineressarti anche  Codici Xtream come convertirli in stringhe IPTV

Le liste sono però fondamentalmente di due tipi:

  • legali
  • illegali

In giro, anche su Internet, è possibile scaricare liste gratuite con canali in chiaro, ma anche liste a pagamento contenenti i canali che normalmente sono criptati, su tutti Sky, Amazon Prime e Netflix.

Ti sconsiglio di farti attrarre dalle liste IPTV a pagamento, ti ricordo che fruire di contenuti protetti in maniera illegale è un reato.

EPG – la guida elettronica dei programmi

Un altro argomento che è bene conoscere è quello dell’ EPG.

Da quando vediamo la TV digitale, sia terrestre che satellitare, siamo stati abituati ad ottenere informazioni aggiuntive circa la trasmissione che stiamo seguendo.

Sto parlando di quelli informazioni che vedi in sovraimpressione, con il sistema OSD (On Screeen Display), che ti vengono date ogni volta che cambi canale. Queste informazioni si chiamano EPG (guida elettronica dei programmi).

Bene, su IPTV l’EPG è contemplato ma a volte manca, per cui non è possibile sapere il titolo del film trasmesso, o su che canale sarà trasmessa la partita che vuoi vedere.

Siete in molti a chiedermi se sia possibile risolvere questo problema. La risposta è sì e mi ripropongo di scrivere un articolo in proposito. Per il momento vi lascio il link ad un sito che fornisce le informazioni EPG di tutte le televisioni italiane free ed a pagamento. https://www.epgitalia.tv/epg-online/

Programmi per IPTV

Ti ho detto che mi sarei soffermato su tre programmi

  • VLC media player
  • Kodi
  • IPTV Smarters

Ho scelto questi per diversi motivi: perché sono completi, affidabili e perché sono disponibili per qualsiasi piattaforma. Così che tu voglia vedere l’IPTV su computer, smartphone, tablet,  smart TV o TV box potrai fare sempre riferimento ad uno di questi due software.

VLC

Parlare di VLC non è facile perché è il lettore multimediale più semplice e allo stesso tempo più completo che c’è.

Con VLC puoi ascoltare musica e vedere video, con VLC puoi anche leggere flussi in streaming. Non solo, con i giusti add-ons, di cui è ricchissimo, lo puoi trasformare anche in un server per lo streaming, puoi quindi trasmettere sul web proprio come una web radio o una web TV.

In questa guida però è meglio se mi attengo al suo uso per l’IPTV. Prima di tutto devi scaricarlo se ancora non ce l’hai. Puoi farlo da qui, dagli store di riferimento del tuo sistema operativo o dai repository di Linux.

Il suo uso è molto semplice devi aprire il software o la app VLC e poi, tramite il menu, aprire il file M3U che hai precedentemente scaricato. Da questa immagine si capisce anche come con VLC puoi salvare una scaletta, dopo averla modificata a tuo piacere.

VLC - Apri lista M3U

Aprendo il file M3U VLC inizierà a riprodurre lo streaming del primo elemento della scaletta, che in questa immagine vedi a destra.

Se la scaletta non dovesse essere visibile, dovrai cliccare sulla icona indicata dalla freccia nella parte bassa della finestra di VLC.

VLC - lettore multimediale

Cliccando sui vari elementi della scaletta puoi cambiare i canali. Alcune liste contengono fino a 10.000 canali per cui non è facile trovare quello che cerchi: aiutati con il campo di ricerca che c’è in alto a destra.

Questi esempi sono stati realizzati con un PC. Sugli altri dispositivi il menu, le icone ed il campo di ricerca non sono accessibili allo stesso modo ma comunque ci sono. Devi solo trovarli facendo un po’ di pratica.

Kodi

Anche Kodi è un software dalle mille funzioni per questo motivo ti guiderò dritto allo scopo, il mio obiettivo è quello di rendere questa guida semplice ed efficace.

Kodi lo puoi scaricare dal sito ufficiale, dai repository di Linux o dagli store di riferimento dei vari sistemi operativi su cui funziona (praticamente tutti).

Per poter riprodurre le liste IPTV Kodi ha bisogno di scaricare un add-on. Ce ne sono tanti, è difficile scegliere se non sai bene cosa ti serve: segui le mie indicazioni passo passo.

Configurazione KODI
  • Nella schermata principale di Kodi clicca o fai tap su Add-on
  • Poi su I miei Add-on
  • Ora clicca il riquadro Client PVR
  • Scorri la lista fino a trovare PVR IPTV Simple Client e selezionalo
  • Clicca o fai tap su Configura

Dopo aver aggiunto l’add-on di Kodi ora è il momento di configurarlo, nei prossimi step ti spiego come fare.

Configurazione KODI

Anche qui ti spiego preciso cosa fare per non farti perdere tra le mille opzioni di Kodi.

Su Kodi per tornare alle schermate precedenti puoi utilizzare il tasto esc oppure fare click/tap sul nome delle schermate in alto a sinistra.

  • clicca o fai tap su URL Playlist M3U
  • incolla la URL da cui si scarica il file M3U, ti sconsiglio di scrivere per non fare errori
  • dai l’OK
  • abilita l’add-on con l’apposito tasto
  • Kodi ti avvisa che devi riavviare il software, dai l’OK,  chiudi e riavvia Kodi
  • nella schermata principale vai su TV
  • scegli il canale che vuoi vedere
  • clicca o fai tap sulla parte destra del display per vedere a pieno schermo

Se impari ad usare bene Kodi o VLC non avrai bisogno di altro, dovrai solo procurarti le liste giuste. Se hai un po’ di pazienza potresti anche imparare a compilartele da solo.

IPTV Smarters

IPTV Smarters è la piattaforma che sta affermando velocemente nel panorama della televisione via internet.

Il suo successo è dovuto ad una semplicità di uso eccezionale, una user experience ben pensata. Inoltre IPTV Smarters è veloce, affidabile, multipiattaforma ed è anche gratuita.
Per spiegarti bene come funziona IPTV Smarters, ho scritto un articolo appositamente, ti consiglio di leggerlo.

Quanti giga si consumano

Ultimo argomento di cui voglio parlarti è il consumo.

Se sei a casa, su rete cablata o sotto copertura wireless il consumo non è un problema. Se invece ti trovi sotto connessione dati allora devi tenere d’occhio questo aspetto.

Lo streaming può consumare poco traffico dati o molto, dipende dal tipo di media di cui fruisci e dalla qualità dello stesso.

Se ascolti musica a bassa qualità non consumi tanto (circa 40 Mb all’ora). L’IPTV però è uno streaming video e in funzione della qualità può arrivare a consumare anche molti dati.

Uno streaming video HD può consumare anche 1 Gb all’ora. Se stai guardando uno streaming 4K  puoi consumare anche 7 Gb in un ora.

Ecco allora uno strumento per verificare il consumo dati in streaming a seconda del tipo di contenuto di cui stai fruendo.

I consumi stimati sono approssimativi e nel dettaglio le diverse qualità si riferiscono a seguenti parametri

Audio

  • Bassa qualità → MP3 a 96 Kbps
  • Media qualità → MP3 a 160 Kbps
  • Alta qualità → MP3 a 320 Kbps

Video

  • Bassa definizione → 240p o 320p
  • Definizione standard → 480p
  • Alta definizione → 720p
  • Full HD → 1080p
  • QHD →  2K
  • UHD  → 4K

Va da sé che, sotto copertura dati, non puoi abusare dell’IPTV o esaurirai rapidamente tutti i Giga a tua disposizione.

Il pezzotto IPTV e la legge in Italia

L’argomento IPTV è abbastanza delicato in quanto spesso è associato a comportamenti illeciti. È risaputo che attraverso il pezzotto (sistema di streaming di contenuti senza licenza) è possibile vedere

  • Sky
  • DAZN
  • Amazon Prime
  • Netflix
  • Disney+
  • Paramount+
  • film di prima visione
  • serie TV
  • film da collezione
  • film per adulti

Insomma con il pezzotto è possibile vedere di tutto.

Una parte dei contenuti è trasmessa senza commettere illeciti, ma una parte ben più grande è trasmessa via internet senza le necessarie autorizzazioni e licenze. In maniera illecita.

È legale l’IPTV?

In generale sì. Non c’è nessuna legge che impedisca di vedere canali televisivi tramite internet. Il problema sono i contenuti.

Alcuni contenuti sono fruibili legalmente altri no. In generale: tutti i contenuti normalmente disponibili a pagamento su altre piattaforme sono da considerare illegali se visti con qualsiasi mezzo, compresa l’IPTV.

Sono legali invece, sempre salvo casi specifici, i contenuti fruibili in chiaro su altre piattaforme.

Quindi, è legale vedere i canali in chiaro della televisione Digitale Terrestre, della televisione satellitare o di Web TV. Non è legale vedere contenuti per quali dovresti normalmente pagare per fruirne, su qualsiasi piattaforma.

Anche i film e le serie TV, presenti in gran numero nelle liste IPTV a pagamento sono contenuti protetti e le loro visione non è legale.

La visione di contenuti protetti da copyright per la legge italiana prevede una pena che può essere una sanzione o anche una pena detentiva, quindi stai bene attento all’uso che fai delle informazioni che ti ho fornito in questo articolo.

Questo articolo è stato scritto a solo scopo divulgativo, l’autore e l’editore declinano ogni responsabilità circa l’uso improprio che i lettori possono fare delle informazioni in esso contenute.

37 commenti su “IPTV: tutto quello che devi sapere”

  1. Gennaro Ianniello

    Buongiorno, vorrei alcune informazioni se è possibile, sono in possesso di un mediabox st4hd Jepssen,si può scaricare un app IPTV su questo dispositivo?
    E se sì,come?
    in attesa di una vs comunicazione gentilmente ringrazio
    Ianniello Gennaro

    1. Ciao Gennaro, il mediabox Jeppsen ST4HD è un modello abbastanza datato, se non ricordo male del 2011. Esistono 2 tipi di problemi per questo decoder (ma anche per altri simili). Il primo è che per questo decoder, da diverso tempo, non vengono più rilasciate nuove versioni del sistema operativo (in questo caso il firmware), né ufficiali né di terze parti. Il secondo problema è che l’architettura hardware di un dispositivo di quell’epoca non sarebbe in grado di supportare uno streaming video quale è l’IPTV.

  2. Buongiorno, non riesco a trovare il player VLC per la mia smart tv LG. Vorrei sapere se è supportato…e quale versione devo eventualemente scaricare per la mia tv dato che non trovo nel menù del sito ufficiale di VLC (videolan.org) la versione per WebOS che è il sistema operativo delle tv LG.
    Grazie anticipatamente.
    Fabio

    1. Ciao Fabio, il software VLC è disponibile per

      • Windows
      • Linux
      • Unix
      • MacOS
      • iOS
      • Android

      Purtroppo non è disponibile per WebOS. In questa guida ho illustrato l’uso di VLC come player per l’IPTV su personal computer. Per vedere l’IPTV potresti usare VLC o Kodi su uno smartphone Android e poi fare il mirroring sullo smart TV.

  3. ho seguito la guida (per VLC) solo che quando apro una lista VLC fa vedere i canali in lista per qualche secondo e poi cambia canale in automatico, parte dal primo in lista per passare al secondo poi al terzo e così via. come faccio a vedere un canale che mi interessa senza che cambi in automatico? Grazie

    1. Ciao Piapa, questa cosa accade quando la connessione non è sufficientemente veloce. La causa è la mancanza di dati in arrivo dallo streaming, VLC interpreta questa mancanza come la fine di un video e salta al successivo.

  4. clicca o fai tap su URL Playlist M3U
    incolla la URL da cui si scarica il file M3U, ti sconsiglio di scrivere per non fare errori.
    qui non ho capito cosa devo scrivere?

  5. Buonasera, ho comprato un tv box android 8.1 MXQ max 4gb ram + 64gb rom dovrebbe arrivare giovedì,
    ora ho scaricato sul cellulare asu zenfon3 Kode e VLC, come lei mi ha consigliato, con Vlc non riesco, con Kodi sono arrivato sempre alla URL (stringa), io non riesco ha creare una lista legale.
    chiedo gentilmente se lei mi può scrivere una stringa ed io la copio sul cellulare, sempre se lei può farlo, se non può la ringrazio lo stesso .
    N.B. ho comprato il tv box per vedere netflix con abbonamento, non ho la tv smart .
    siccome sono in un condominio con antenna centralizzata spessissimo ho problema di ricezione del segnale e volevo approfittare del tv box per inserire i canali in chiaro, scusami se la disturbo di nuovo
    cordiali saluti Francesco

  6. Salve ho un problema con il TV box in quanto ad alcuni canali tipo serie TV il video esce con ombra ed i colori non sono originali bensì bianco nero, il TV è un LG cosa può essere il box tv difettato? Ho provato a cambiare impostazione ma nulla. In attesa distinti saluti.

    1. Ciao Vincenzo, io non credo sia un problema del tuo TV Box o del tuo TV LG. Immagino possa essere un problema legato allo streaming. Puoi fare una prova per iniziare ad orientarti. Installa un’altra app per lo streaming sul tuo TV box e verifica se i canali incriminati continuano a mostrare lo stesso difetto. Un’altra prova che puoi è quella di vedere gli stessi canali, generati con la medesima stringa di collegamento, su uno smartphone o su un PC e vedere cosa succede.

  7. Maurizio Langellotti

    Complimenti, complimenti ed ancora complimenti !!! Articolo descritto davvero in maniera egregia, senza ORRORI DI ORTOGRAFIA e che addirittura ti tiene incollato alla schermo, per leggerlo tutto d’un fiato. Davvero bravissimi i miei migliori complimenti!

  8. Pierandrea La Rosa

    Salve , io ho un tv box T9 4G+32 , ho scaricato Perfect Player. Da quanto leggo uno tra VLC e KODY mi garantirebbero prestazioni migliori ??? Unica nota negativa di Perfect Player è che non esiste un pulsante “cerca” quindi costretto a cercare tra le varie cartelle di Default del programma . Ho anche inserito Url EPG e sembra funzionare su alcuni canali , altri no . Per il resto molto veloce e ottima qualità video audio nonostante la mia Tv piuttosto datata al plasma in HD ready. Attendo suoi graditi consigli . Grazie . Saluti

    1. Ciao Pierandrea, Perfect Player è un buona soluzione per vedere le trasmissioni IPTV. Ha una buona qualità delle immagini, è un software intuitivo nella parte delle configurazioni, è facile accedere alla lista dei canali. Ciò nonostante non ho avuto un’esperienza particolarmente positiva quando ho provato Perfect Player, in particolare ho notato una scarsa attenzione alla User Experience. Non so se ti consiglierei di cambiare con Kodi, d’altronde non c’è nessuna necessità di farlo: installa e prova anche Kodi, sarai poi tu a scegliere la app che preferisci.

  9. Buon Giorno ho un sony bravia abbastanza recente si collega la wifi ma non mi permette di fare altro vorrei poter sfruttare netflix direttamente al televisore senza dover collegare con il cavo il computer cosa posso fare grazie per una risposta

  10. Ciao Alessandro, grazie per i tuoi consigli. Avrei una domanda: io vivo all’estero e vorrei vedere la TV Italiana, ma non mi e’ permesso installare una parabola; avrei la passibilita’ tramite i TV box Android di vedere legalmente programmi italiani. Grazie in anticipo.

    1. Ciao Giuliano, come ho già spiegato nell’articolo ci sono liste che è perfettamente legale utilizzare e liste con canali i cui contenuti sono protetti da copyright. Nella sezione Liste IPTV ho indicato due siti dai quali scaricare le liste. Su questi troverai appunto liste legali e liste illegali. Ti consiglio di cercare una lista in cui ci siano solo i programmi normalmente trasmessi sul digitale terrestre italiano in chiaro. Potrai usarla in tutto il mondo (a meno di ban dello stato in cui ti trovi) e così potrai vedere la televisione italiana anche senza parabola.

  11. Ciao ho scaricato iptv su una akai smart TV e collegato al wfi ma mi si blocca sempre anche una partita mentre la vedo si blocca mi puoi aiutare grazie

    1. Ciao Raffaella, sono tre i fattori che possono portare al blocco di una trasmissione in streaming:

      • il processore del TV
      • la connessione a internet
      • il provider di servizi in streaming

      Purtroppo le informazioni che mi hai dato sono insufficienti a fare una diagnosi. Verifica comunque i tre punti che ti ho indicato con prove empiriche.
      Provare la tua stringa IPTV su un altro dispositivo potrà farti escludere colpe del provider.
      Testare la velocità della connessione del TV a internet può farti escludere problemi di connettività.
      Provare una stringa sicuramente funzionante sul tuo TV, correttamente connesso, può spostare la colpa sul processore che, per le trasmissioni in streaming, deve essere abbastanza performante.

  12. Salve ho un tv Panasonic Oled che non mi permette di scaricare nessuna app iptv mi puoi consigliare che tipo di decoder o simile devo acquistare per ovviare a questo problema. Grazie

  13. Ciao Alessandro e complimenti per il sito, veramente utilissimo avevo una domanda da farti se possibile,sto provando varie app per la visione di una lista ,e ne ho trovata una veramente veloce e che sembra avere tutti i parametri che volevo, ma e non ne capisco il motivo è l’unica a non leggere una categoria in particolare, che tra L altro è la più importante 😌😌, mentre con tutte le altre nessun problema sai per caso da cosa potrebbe dipendere??ne ho provate altre 2 e nessun problema

    1. Ciao Marco, grazie per i complimenti 🙂
      Purtroppo non so rispondere alla tua domanda perché la cosa potrebbe dipendere sia dal fornitore dei servizi sia dalla stessa app che stai usando. A occhio direi che il fornitore dei servizi ha omesso qualche parametro nel configurare la categoria che non trovi ma potrebbe anche essere un altro il problema.

      1. Buongiorno Alessandro, non credo dipenda dal fornitore in quanto usando le altre due app il problema non si riscontra (usate prima una e subito dopo L altra)probabilmente allora mi viene da pensare che sarà proprio L applicazione in se per se ad aver qualcosa che non funziona.Pensavo ci fosse qualche parametro che potevo modificare per tentare di risolvere.Grazie del supporto e buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto